2022, Toyota ancora primo produttore mondiale.

29 Luglio 2022

Nel primo semestre del 2022 Toyota si conferma, per il terzo anno, il più grande produttore di auto al mondo. I giapponesi hanno infatti venduto circa 5,14 milioni di veicoli a livello globale nel periodo in esame, compresi quelli commercializzati dagli altri marchi del gruppo, come il costruttore di miniveicoli Daihatsu Motor e quello di camion Hino Motors. 

Le vendite globali di Toyota – in calo comunque del 6% rispetto allo stesso periodo dell’anno passato –  hanno superato quelle della rivale Volkswagen che, nei primi sei mesi dell’anno, sono scese del 22,2% a 3,88 milioni di veicoli. “Il volume delle vendite non è mai stato la nostra priorità assoluta”, ha dichiarato un funzionario Toyota dopo la pubblicazione dei risultati. “Continueremo a dare priorità alla sicurezza e alla qualità e a sforzarci di produrre auto migliori”.

Dati negativi

Se Toyota mantiene lo scettro nel settore delle vendite, qualche altro dato invita a contenere l’entusiasmo. Sul mercato interno, per esempio, il costruttore ha piazzato nel periodo preso in esame solo 954.173 unità, con crollo percentuale del 18,1%.  La produzione nazionale è scesa del 17,7% a 1,74 milioni di mezzi: un numero che viene ricondotto alla crisi dei chip, dato che molte auto prodotte in Giappone incorporano componenti all’avanguardia che si basano su semiconduttori.

Inizialmente la Casa – affidandosi soprattutto a un’ampia scorta in magazzino – aveva fatto fronte alle difficoltà ma negli ultimi tempi in particolare le chiusura delle fabbriche in Cina (ma anche nello stesso Giappone) dovute alla recrudescenza delle infezioni da Covid-19 hanno aggravato la situazione.

Problema nazionale

Le difficoltà indotte dai fattori appena enunciati non riguarda solo Toyota. La produzione nazionale combinata di veicoli delle otto principali case automobilistiche giapponesi nel periodo gennaio-giugno del 2022 è scesa del 14,3% rispetto all’anno precedente, fermandosi a circa 3,42 milioni di unità, secondo i dati di settore pubblicati dalle principali compagnie.