777 hypercar, la più estrema.

22 Novembre 2022

E’ stata presentata all’Autodromo Nazionale di Monza la 777 hypercar, la prima vettura realizzata dalla 777 Motors (una nuova Casa fondata da Andrea Levy, imprenditore, collezionista e presidente del Mi.Mo Motor Show). La supersportiva è stata sviluppata assieme a collaborazioni illustri, come Dallara per la scocca, Gibson per il propulsore e lo studio di design di Umberto Palermo per la parte estetica.

Prestazioni da corsa

La 777 hypercar è una vettura utilizzabile esclusivamente in pista (non è omologata per la circolazione su strada) e sfrutta una monoscocca in carbonio con specifiche FIA, oltre a una sofisticata aereodinamica sviluppata da Dallara, che genera un downforce di 2.100 chili alla velocità di 370 chilometri orari.

Il peso è limitato a soli 900 chili mentre il motore è un V8 aspirato da 4,5 litri di cilindrata, che sviluppa 730 cavalli a 9.000 giri, alimentato da carburanti sintetici (in questo modo si riducono del 65% le emissioni rispetto alla tradizionale benzina).

Il propulsore è stato realizzato dalla Gibson Technology, azienda impegnata in varie categorie del motorsport, compreso il campionato del mondo Endurance, dove ha vinto ha vinto nel 2022 la 6 ore di Monza. E proprio nel circuito brianzolo la 777 hypercar è in grado di chiudere il tempo sul giro in appena 1 minuto e 33 secondi, grazie anche all’enorme carico aerodinamico che consente all’auto di raggiungere un’accelerazione laterale fino a 4 g.

Per pochi fortunati

Anche, freni, sospensioni e cambio derivano da componenti racing impiegate nei prototipi endurance, mentre cinture, sedili e soluzioni specifiche per la sicurezza dei piloti saranno fornite da Sparco. Stilo, leader nella produzione di caschi per ogni categoria nel motorsport, fornirà il casco dotato di kit radio per le comunicazioni con i box. La 777 hypercar è stata concepita come una vettura super esclusiva per pochi fortunati: solo 7 esemplari saranno realizzati, al prezzo di 7 milioni di euro.

Ogni esemplare della 777 hypercar sarà sempre custodito dal costruttore nella sede della 777 Motors, ovvero il circuito di Monza. E proprio sul tracciato brianzolo i proprietari potranno scendere in pista ogni volta che lo vorranno e partecipare agli eventi organizzati su misura per loro nel corso dell’anno.

La consegna delle 7 vetture inizierà nel 2025, ma per ingannare l’attesa l’azienda invierà ai proprietari due equipaggiamenti speciali, pensati per prepararli all’utilizzo della 777 hypercar. Il primo è un macchinario studiato per rinforzare la zona del collo e prepararla al meglio alle sollecitazioni cui sarà sottoposta in pista, mentre il secondo è il simulatore professionale Gt di Tech And Sym, in grado di restituire il comportamento dinamico della 777 hypercar.

Inoltre, gli acquirenti potranno seguire un training specifico presso il Dallara Driving Simulator a Varano de Melegari o Indianapolis, ovvero il simulatore normalmente riservato ai piloti che corrono in Formula 1, IndyCar e nelle gare di endurance.

Eccellenze italiane

“Da oltre due anni stiamo lavorando con i nostri partner alla realizzazione di una hypercar libera dai vincoli cui devono sottostare i grandi produttori o dai regolamenti restrittivi del Motorsport. Ritengo che, per il prossimo decennio, la migliore performance raggiungibile per una hypercar, unita al massimo piacere di guida, si possa ottenere con l’utilizzo di una motorizzazione termica, senza alcuna componente ibrida. Questo permette di limitare il peso a 900 chili e avere un’aerodinamica esasperata che tiene l’auto incollata all’asfalto, rendendola facile da guidare anche per i piloti non professionisti” ha dichiarato Andrea Levy, fondatore della 777 Motors.

“È sempre bello poter assistere alla nascita di una nuova idea com’è 777 Motors, e di una nuova creatura come 777 hypercar, nel settore automotive, tanto più oggi in un periodo non certo semplice e di transizione per il nostro mondo. Ma la voglia di innovare, sperimentare e sfidare i limiti sono e saranno sempre la linfa vitale di chi ama i motori, in tutte le declinazioni possibili. Per questo sono felice di portare i miei auguri al battesimo della 777 Motors, che appare già’ delineata come un progetto definito nel senso del miglior ‘’fare sistema’’ del nostro Paese. Con la capacità di far collaborare eccellenze dell’automotive italiano, come Dallara, Sparco e Stilo, insieme a grandi brands internazionali, come Gibson” ha dichiarato Angelo Sticchi Damiani, presidente ACI.