All’asta la Bentley di Sir Elton John.

8 Settembre 2022

LONDRA – Possedere una Bentley è un sogno per molti. Averla dopo che i sedili (in pelle) sono stati occupati da una star della musica è una chicca ancora più interessante. Se poi la vettura ha delle funzionialità personalizzate allora la storia si fa appassionante. La pensano così i tantissimi che stanno facendo la fila per aggiudicarsi online una Bentley Continental R con ben 154.370 chilometri sul groppone e “qualche segno di corrosione qua e là, facilmente risolvibile”, come sottolinea la casa d’aste inglese Car & Classic che offre l’auto. E che c’entra la musica? C’entra perché il primo proprietario – come risulta da una lettera acclusa ai documenti della vettura, secondo il venditore – è stato nientemeno che Sir Reginald Kenneth Dwight, meglio noto al mondo con il nome d’arte di Elton Hercules John.

La superstar inglese oggi 75enne (è nato a Pinner, nel Middlesex nel 1947) ha posseduto la Bentley color blu scuro dal 1992 al 1996 “per il suo uso esclusivo” precisano i documenti. Tra le caratteristiche principali della vettura, la personalizzazione dell’impianto audio. A bordo, infatti, si trova un intero set da quattordici pezzi di altoparlanti MB Quart, società tedesca attiva dal 1962 (lo stesso anno del debutto musicale di Sir Elton) e specializzata nel fornire materiale di altissima qualità per sale da concerto e studi di registrazione.

Insomma, quasi il meglio che si possa desiderare e d’altronde parliamo di un musicista che ha venduto nella sua carriera oltre 100 milioni di dischi, ha avuto nove Lp consecutivamente al primo posto della classifica negli Stati Uniti e detiene il record per il singolo più venduto di sempre: la sua “Candle in the Wind 1997” – riedizione di un classico del 1973 scritto per Marilyn Monroe e dedicato in questo caso alla Principessa Diana Spencer tragicamente scomparsa a Parigi – è stato acquistato in 40 milioni di copie.

Un’auto speciale

A circa una settimana dalla apertura delle offerte, l’auto è attualmente valutata circa 27mila euro ma è evidente che, con l’approssimarsi della chiusura, dell’incanto il prezzo salirà e di molto. Acquistata da Weybridge Automobiles, dove è stata revisionata fino al 1999, la Continental blu ha subito alcune riparazioni e sostituzioni nel corso degli anni. L’elenco comprende il cambio nel 2002, le guarnizioni dei finestrini nel 2006, l’interruttore di accensione nel 2014 e la serratura della portiera nel 2019. Dopo due anni di possesso del musicista britannico, quando aveva percorso solo 4.757 chilometri, è arrivata anche la sostituzione del tachimetro e del display digitale.

La Continental R – pur essendo basata sulla piattaforma della Rolls-Royce SZ – è la prima Bentley a non avere una carrozzeria condivisa con l’altro marchio dell’extra lusso britannico dai tempi della S3 Continental. È anche la prima Bentley a utilizzare la trasmissione 4L80-E sviluppata da General Motors e dispone di un cambio a quattro velocità basato sul 700R4.