Apple car, i dubbi di Diess (Volkswagen).

24 Giugno 2022

La mitica Apple Car nascerà veramente? Sono diversi anni che il quesito agita i sonni di concorrenti e appassionati del marchio di Cupertino, tra speranze e delusioni. A non crederci tanto è ora uno che di auto se ne intende, il ceo di Volkswagen Herbert Diess. Intervenendo a un evento tecnologico – l’hub.Berlin – Diess ha brevemente parlato proprio della possibilità che “Mela” produca, un giorno, un’automobile. “Non sono sicuro che succederà – ha detto il manager – perché non è facile portare un veicolo sul mercato, si tratta di un enorme sforzo”. Diverso il discorso per quanto riguarda l’applicazione di software, soprattutto dedicati alla guida autonoma: su questa opportunità Diess si è detto molto più possibilista, conoscendo le capacità tecnologiche di Cupertino, che Diess ha paragonato a quelle di Tesla.

Una lunga storia

Il “Project Titan” di Apple (come è stato battezzato il progetto) nasce nel 2014 e da allora è passato attraverso una storia estremamente travagliata, con continui, a volte frenetici, cambi di personale e differenti stadi di realizzazione. Si è andati dai bozzetti di una vettura vera e propria a colloqui con diverse case automobilistiche globali, fino all’idea di sviluppare non un mezzo completo, ma soltanto un software da applicare soprattutto agli sviluppi della guida autonoma.

Curiosamente fu proprio Volkswagen uno dei primi soggetti dell’automotive a cui Apple si rivolse quando iniziò a sondare il terreno per la realizzazione della sua vettura. Nel lontano 2007, l’allora ceo del gruppo di Wolfsburg, Martin Winterkorn, trattò, senza risultati, delle possibilità di sviluppare congiuntamente con quelli di Cupertino un veicolo: dall’altra parte del tavolo c’era nientemeno che Steve Jobs in persona.