Bari, arriva il car sharing elettrico.

15 Novembre 2022

Il car (e scooter) sharing a batteria prende piede anche a Bari. Da pochissimi giorni, la città pugliese ha accolto l’arrivo dell’operatore Pikyrent che ha schierato la propria flotta che, per le quattro ruote, consiste di 20 micro car elettriche. La azienda ha già annunciato che i mezzi cresceranno fino a diventare 50 nell’immediato futuro: a questi si affiancheranno, a regime, 100 scooter, sempre rigorosamente a zero emissioni

Fin dal primissimo giorno, le richieste di attivazione del servizio sono state diverse centinaia e l’azienda ha fatto sapere che attualmente gli interessati che hanno scaricato la app dedicata sono circa 2.300.

Come funziona

Per usufruire del servizio – dopo essersi dotati della applicazione per smartphone – ci si deve registrare con la propria patente, ovviamente in corso di validità, inserire il metodo di pagamento e quindi attendere la conferma. A quel punto ci si potrà servire dei mezzi che funzionano in free floating, quindi senza stalli di parcheggio predeterminati. 

Il servizio è operativo in tutta l’area centrale del capoluogo e in quartieri limitrofi come Madonnella, Japigia. Per quanto riguarda il costo, si paga 1 euro per lo sblocco, 26 centesimi al minuto per la prenotazione, 39 per il noleggio e 29 centesimi al minuto per la sosta con una tariffa massima giornaliera di 78 euro.

Nuovi paradigmi di viabilità sostenibile

“In questi anni – ha dichiarato Giuseppe Galasso, assessore comunale alla Mobilità – abbiamo portato avanti una politica di sperimentazione sul fronte della mobilità pubblica e sostenibile, con un’attenzione particolare verso i nuovi veicoli elettrici Oggi il servizio di sharing è apprezzato dai cittadini ed è entrato a far parte delle abitudini di spostamento di tanti baresi o pendolari che scelgono di lasciare l’auto a casa. La manifestazione di interesse per il car sharing e lo scooter sharing ha incontrato il favore di diversi operatori nazionali e internazionali”.

Antonella Comes, ceo di Pikyrent, ha aggiunto: ”Siamo lieti di essere al fianco del Comune nell’intraprendere un progetto di smart mobility e abbracciare nuovi paradigmi di viabilità sostenibile. Integrare con la nostra proposta le soluzioni di mobilità urbana della città di Bari significa mettere a disposizione dei cittadini una scelta più ampia, semplificando l’utilizzo di mezzi elettrici in condivisione nel pieno rispetto dell’ambiente e degli spazi condivisi”.