BMW e Mini: dal 2023 interni vegani.

8 Settembre 2022

BMW Group ha annunciato di voler lanciare nel 2023 i suoi primi veicoli con interni completamente vegani che saranno disponibili, per la prima volta, sia per i modelli Bmw che Mini. Obiettivo finale del gruppo tedesco è la riduzione delle emissioni di CO2 durante l’intero ciclo di vita di un mezzo, per avvicinarsi alla neutralità climatica, che i bavaresi si sono imposti di raggiungere entro il 2050.

La selezione dei materiali utilizzati svolge in questo senso un ruolo chiave, contribuendo in modo significativo alla sostenibilità della produzione.

Nuovo volante

Anche solo l’introduzione di una innovativa superficie per i volanti, la cui caratteristica distintiva sarà l’effetto grana sulla corona, vedrà la percentuale di componenti del veicolo con tracce di materie prime di origine animale scendere a meno dell’1% sia sulle Bmw che sulle Mini.

Il nuovo volante riduce le emissioni di CO2 lungo la catena del valore di circa l’85% rispetto alla pelle. Tra gli “eco” materiali introdotti c’è poi Deserttex, costituito da fibre di cactus polverizzate con una matrice poliuretanica a base biologica, e Mirum, 100% biologico e privo di petrolio.

Rispetto alle pelli sintetiche precedentemente utilizzate, l’uso di queste fibre si traduce in circa il 45% in meno di emissioni. 

Risparmiare sulle emissioni

Per raggiungere l’obiettivo della neutralità climatica, Bmw investe inoltre sull’uso di elettricità green in fase di produzione e approvvigionamento. Attraverso questa strategia il gruppo tedesco risparmierà circa 23mila tonnellate di CO2 e altre 1.600 di rifiuti l’anno; anche i tappetini riciclati e i materiali di scarto verranno riutilizzati all’interno del processo produttivo.