Brabus Classe C, un tocco in più.

5 Luglio 2022

Brabus, preparatore tedesco noto soprattutto per le sue realizzazioni a tema Mercedes (ma ultimamente ha posato gli occhi anche su Porsche e Rolls-Royce), ha dedicato le sue attenzioni all’ultima generazione di Classe C, sia in versione berlina che station wagon. Non si tratta di un’elaborazione particolarmente estrema, come quelle a cui l’azienda ci ha abituati, ma di un vero e proprio soft-tuning, un affinamento che va a rendere più sportivo ed esclusivo il modello di Stoccarda senza snaturarlo.

Estetica più aggressiva

La base di partenza è la Classe C in versione AMG Line, rispetto alla quale la vettura di Brabus riceve delle modifiche che non ne alterano la pulizia della linea. Spuntano degli inserti nelle prese d’aria anteriori che vanno ad aggiungere anche delle luci diurne a led, e il paraurti originale riceve delle nuove alette laterali che promettono di aumentare la deportanza alle alte velocità, così come lo spoiler posteriore che compare sul baule (per la berlina). 

L’estetica e il sound beneficiano di un nuovo terminale di scarico doppio a quattro uscite, con finitura nera, mentre la linea viene resa più aggressiva grazie agli inediti cerchi in lega da 19 pollici forgiati, disponibili di varie forme e colorazioni. Dal punto di vista tecnico le modifiche sono relativamente contenute: arrivano molle per ribassare il corpo vettura e rendere più rigida l’auto e le performance beneficiano di un modulo aggiuntivo realizzato dagli esperti in chiptuning di Bottrop.

Prestazioni importanti

Sulla C300 a benzina questa unità permette di spremere 42 cavalli e 50 newtonmetri di coppia in più, per un totale di 300 cavalli e 450 newtonmetri di coppia, grazie ai quali la vettura copre lo 0-100 in 5,8 secondi (in versione stock sono necessari 6,0 secondi). Per la diesel C300 D l’incremento è di 45 cavalli e 50 newtonmetri di coppia, che portano la vettura a un totale di 310 cavalli e 600 newtonmetri di coppia. Grazie a qeusti accorgimenti lo 0-100 viene coperto in 5,6 secondi contro i 5,8 dell’auto di serie.

Interni su misura

All’interno il preparatore ha arricchito la dotazione della Classe C con un nuova pedaliera in alluminio, battitacco e tappetini in velluto dedicati (anche per il bagagliaio). Ma oltre a questi dettagli Brabus – come da tradizione – mette a disposizione dei clienti più esigenti possibilità di personalizzazione quasi infinite, che possono portare a creare degli interni su misura, ricorrendo a materiali pregiati come fibra di carbonio, Alcantara e pelle traforata. Per l’azienda di Bottrop poche cose sono impossibili, ma tutto ha un prezzo, che in questo caso viene comunicato ai diretti interessati su richiesta.