CIVM, Faggioli vince la Coppa Paolino Teodori.

27 Giugno 2022

Simone Faggioli su Norma M20 FC Zytek ha vinto la 61esima Coppa Paolino Teodori. Franco Caruso su Nova Proto NP 01-2 si è classificato secondo, seguito dal francese Sebastien Petit che su Nova Proto è arrivato ad Ascoli a caccia di punti per la coppa europea, per cui fuori dalla classifica Campionato Italiano Velocità Montagna. Terzo nel tricolore Stefano Di Fulvio su Osella PA 30 Zytek sul podio italiano della gara organizzata dall’Automobile Club Ascoli Piceno che è stata il quinto appuntamento del CIVM con validità per il Trofeo Italiano Velocità Montagna Centro e tappa italiana della FIA Hill Climb Cup.

Sfide su sfide

Bello il testa a testa in gruppo CN dove ha prevalso Marco Capucci che con l’Osello Pa 21 ha vinto gara 2 e anche la classifica aggregata con 1”06 di margine su Daniele Filippetti al volante della Ligier Js 49/51 che aveva messo la sua firma in gara 1. Terzo “Nivola” con l’Osella Pa 21 S. Ancora uno stop in gara 1 per Alberto Scarfone su Osella, che resta comunque primo in campionato, raccogliendo qualche punto in gara 2.

Non c’è stata la sfida casalinga annunciata tra le estreme vetture silhouette del gruppo E2SH in gara 1 con Alessandro Gabrielli giunto all’arrivo con problemi evidenti al differenziale della sua versione Turbo dell’Alfa Romeo 4c Picchio, poi risolti a tempo di record per gara 2, dove ha chiuso secondo. Giuseppe Aragona fa il vuoto in Gruppo E1, portando avanti la sempre più evoluta Volkswagen Golf Mk7, con la quale ha dimostrato di trovare sempre più feeling, imponendosi davanti al sempre verde teramano Roberto di Di Giuseppe su Afa 155 GTA e al bravissimo piemontese Giovanni Regis sulla Peugeot 106 di classe 1.6. In Gruppo A supremazia di Stafano Nadalini sulla potente Mitsubishi Lancer Evo VII di oltre 3000cc davanti a Marco Di Ferdinando su una Peugeot 306 di 2000cc

Le altre gare

Sempre appassionanti le sfide nei Gruppi RS e in particolare nella Rs Plus Cup dove continua a crescere il numero dei partecipanti e la qualità dei protagonisti. Antonio Scappa, all’esordio con la Hyundai i30, vince entrambe le gare davanti al leader di campionato Angerlo Marino sulla Seat Leon Cupra. Per quanto riguarda la Racing Start Plus ha vinto Vito Tagliente al volante della Peugeot 308 Gti made in DP Racing, che in gara 1 non ha corso rischi. Giacomo Liuzzi su Mini è stato tradito da un semiasse in gara 1, ma si è riscattato vincendo gara 2. In Racing Start Rstb, le auto turbo benzina fino a 1650 centrimetri cubici, continua la serie di successi per Oronzo Montanaro, due volte a segno con la Mini Cooper, davanti a Giovanni Ammirabile e Angelo Loconte entrambi su Peugeot 305 GTI.