Honda Civic e:Hev, la sportività dell’ibrido.

28 Giugno 2022

MADRID – Dopo 11 generazioni e 50 anni esatti di onorato servizio, la Honda Civic va incontro alla trasformazione più importante della sua carriera: l’arrivo dell’elettrificazione sotto forma di un powertrain full hybrid, unica alimentazione ora disponibile sulla media giapponese.

Look da coupé

Rispetto al modello uscente la nuova Civic cambia in tutto, a partire dalla linea, ora resa più semplice e pulita ma al contempo più sportiva, grazie alla zona posteriore molto inclinata, in stile fastback. A conferire una sensazione di sportività è anche il corpo vettura più basso di 2,7 centimetri, mentre la lunghezza è aumentata di 3 centimetri arrivando a 4,55 metri in totale. 

L’aumento di dimensioni esterne è stato trasferito interamente sul passo, a vantaggio dello spazio per le gambe degli occupanti posteriori, che risulta abbondante. Viaggia un po’ sacrificato il passeggero centrale, per via del tunnel piuttosto pronunciato, ma lo spazio per la testa rimane abbondante nonostante la forma inclinata del tetto. Il look da coupé 4 porte costringe però a sacrificare qualche litro di capienza per quanto riguarda il bagagliaio, che ora scende da 478 a 410 litri, ma rimane nella media del segmento. 

Un sistema originale

Sotto il cofano della nuova Civic troviamo il particolare schema full hybrid sviluppato da Honda, individuato dalla sigla e:Hev. Il sistema di funzionamento è analogo a quello visto sulle precedenti Jazz e HR-V e prevede un propulsore termico abbinato a un motore elettrico, che nella guida in modalità ibrida è l’unico a spingere le ruote, mentre l’unità a benzina produce solo energia.

Alle alte velocità il compito di muovere l’auto viene affidato al motore endotermico, che viene collegato alle ruote attraverso una trasmissione a rapporto fisso attivata da una frizione. Come tutte le full hybrid, inoltre, vi è la possibilità di procedere a zero emissioni per brevi tratti, tipicamente nei tragitti urbani, nonché il vantaggio di non dover ricaricare la batteria. I passaggi da una modalità di funzionamento all’altra avvengono in automatico, e in questo modo Honda sostiene di poter offrire sempre il tipo di trazione più efficiente in base alle condizioni di utilizzo.   

Sulla Civic il sistema e:Hev è composto da un 2.0 quattro cilindri a iniezione diretta di benzina e ciclo Atkinson, da un’unità elettrica e da una batteria agli ioni di litio da 72 celle, per una potenza di sistema di 180 cavalli e 315 Newtonmetri di coppia. Grazie a questo sistema Honda promette un consumo medio di 4,7 litri per 100 chilometri nel ciclo misto WLTP, che ci è sembrato veritiero (nella nostra prova abbiamo registrato 5 litri/100 chilometri senza una guida particolarmente attenta).

Riesce a far divertire

Alla guida salta subito all’occhio il particolare set-up del powertrain che Honda ha ricercato sulla Civic, la quale rispetto agli altri modelli della Casa si conferma come una vettura dall’indole decisamente più sportiva. L’accelerazione è pronta e sempre lineare grazie alla coppia istantanea del motore elettrico, che permette all’auto di coprire lo 0-100 in 7,8 secondi

Lo sterzo è preciso, la frenata è potente e modulabile e l’assetto ben tarato permette inserimenti in curva precisi e un buona agilità nel misto, anche se tende ad essere un po’ rigido sulle sconnessioni. In compenso viaggiando in souplesse il comfort acustico è ottimale e non si avvertono fruscii aerodinamici (neanche ad andature autostradali), mentre “tirandole il collo” la voce del motore tende a farsi sentire, ma senza risultare mai fastidiosa. E’ quello che avviene ad esempio attivando il tasto sport, con il quale in accelerazione la vettura restituisce dalle casse un suono che ricorda vagamente “l’urlo” del sistema VTEC di Honda.

Tanta tecnologia

L’abitacolo è ben curato, intuitivo nel posizionamento dei comandi e realizzato con materiali di qualità. All’interno spicca lo schermo touchscreen da 9 pollici dell’infotainment, compatibile con Apple CarPlay e Android Auto in modalità wireless. Sul piano della sicurezza troviamo 11 airbag, oltre all’ultima generazione della suite di sistemi Adas Honda Sensing, che si arricchisce di quattro sensori sonar. La nuova Civic sarà in vendita a partire da ottobre con prezzi che partono da 34.200 euro.