Hyperion XP-1, debutta il bolide a idrogeno.

18 Novembre 2022

Un pieno in appena 5 minuti per fare oltre 1.600 chilometri di strada: è solo una delle tante magie che promette la Hyperion XP-1. Dopo numerosi prototipi la versione definitiva della hypercar elettrica americana a idrogeno si è fatta vedere a Los Angeles, sulle strade di Beverly Hills, con il suo look fantascientifico quasi da astronave – alla progettazione ha partecipato non a caso anche la NASA – dato dalle numerose appendici aerodinamiche attive sulla carrozzeria che fungono da pannelli fotovoltaici, articolandosi per seguire la posizione del sole.

Peso piuma

La XP-1 è strutturata su un telaio monoscocca in carbonio-titanio leggerissimo che le consente di fermare l’ago della bilancia a 1.248 chili. Impiega un sistema a celle a combustibile con accumulo di energia sfruttando dei supercondensatori che, rispetto alle convenzionali batterie al litio, hanno non solo il vantaggio di essere meno pesanti, ma sono anche meno soggetti a surriscaldamento durante l’impiego intenso.

Oltre i 350 orari

La propulsione delle Hyperion XP-1 è affidata a dei motori elettrici collegati a tutte e 4 le ruote tramite una trasmissione che prevede 3 rapporti. Permettono, secondo i dati forniti dal costruttore, prestazioni da primato con una velocità massima oltre i 350 orari e uno scatto da 0 a 100 in circa 2,2 secondi.

I serbatoi per l’idrogeno sono realizzati in fibra di carbonio e, per assicurare il rifornimento della vettura, Hyperion ha già pianificato la realizzazione di una rete di stazioni che distribuiranno il carburante “verde” negli Stati Uniti.

“L’elemento più abbondante e leggero dell’universo”

“Gli ingegneri aerospaziali hanno da tempo compreso i vantaggi dell’idrogeno, l’elemento più abbondante e leggero dell’universo. I consumatori sperimenteranno con la XP-1 cosa si può ottenere utilizzando questo carburante come mezzo di accumulo di energia. Il potenziale è illimitato e rivoluzionerà il settore energetico”, ha detto il ceo di Hyperion Angelo Kafantaris.

La produzione della XP-1, limitata a soli 300 esemplari, inizierà entro l’anno. Il prezzo ancora non è stato dichiarato ma sarà ovviamente alla portata di pochi visti contenuti e numeri del modello.