Il suv di Huawei ora è anche elettrico.

8 Settembre 2022

Il colosso telefonico cinese Huawei compie un altro passo nella direzione di un impegno sempre maggiore nel settore automobilistico, anticipando in questo, gli sforzi che stanno portando avanti altre aziende altrettanto importanti e rinomate, Apple in testa.

A sei mesi dalla presentazione della versione ibrida plug in della sua prima vettura – la Aito M5, realizzata in  collaborazione col costruttore cinese (con solide basi però in California) Seres – nelle ore scorse a Pechino è stato presentata l’edizione 100% a batteria del suv che dovrebbe, nelle intenzioni dei suoi creatori, competere con auto di grido come la Model Y di Tesla.

La vettura, sostanzialmente simile nell’aspetto alla versione ibrida, vanta una autonomia di dichiarata di oltre 620 chilometri che la pone ben al di sopra delle concorrenti di maggior successo nel segmento: le Bmw e le Audi paragonabili si fermano a circa 550 chilometri, mentre la già citata Model Y di Elon Musk arriva a 545.

Richard Yu, amministratore delegato del gruppo consumer business di Huawei, ha dichiarato che l’Aito M5 ha prestazioni “di gran lunga migliori” rispetto alla Model Y di Elon Musk e offre un’esperienza di guida maggiormente lussuosa. Yu ha affermato che la M5 è più facile da controllare su strade accidentate e ha un abitacolo più silenzioso rispetto alla rivale americana.

Successo immediato

Secondo l’azienda, nelle quattro ore successive alla presentazione del suv, il costruttore avrebbe ricevuto ben 30mila preordini, mentre quando aveva lanciato l’ibrida, gli ordinativi avevano raggiunto le 6.500 unità in quattro giorni. La M5 Aito elettrica ha un costo sostanzialmente uguale alla Tesla Model Y – tradotto in euro si va da 41 a 46mila euro – circa 5.600 in più rispetto alla versione con il range extender.  

Huawei sta diversificando i suoi investimenti e impegnando anche nel settore dei servizi alla mobilità: il lancio al pubblico della versione beta della sua app di ride-hailing “Petal Chuxing” è avvenuto contestualmente alla presentazione del suv. La piattaforma di aggregazione offre attualmente agli utenti di smartphone Huawei l’accesso a servizi di passaggi tra privati in 92 città della Repubblica Popolare.