Land Rover Defender 130, l’offroad si fa in 8.

31 Maggio 2022

Land Rover ha presentato la Defender 130, variante con carrozzeria allungata del suo fuoristrada, che permette di ospitare fino a 8 persone su tre file di sedili con configurazione 2+3+3 (ma la vettura può essere ordinata anche con abitacolo a 5 posti). L’auto si mantiene fedele all’estetica dell’ultima generazione di Defender ma riceve un corpo vettura più lungo di 34 centimetri, per una lunghezza totale di 5,35 metri.

Si allunga nella zona posteriore

A differenza di quanto avviene su modelli simili, la Defender “formato famiglia” mantiene immutata la misura del passo (3 metri) rispetto alla normale 110. Questo perchè la vettura contiua a essere orientata all’offroad più duro, e una maggiore dimensione del passo avrebbe peggiorato sensibilmente l’angolo di dosso (che sulla 130 rimane di 27,8 gradi), un parametro fondamentale per affrontare strade impervie.

I tecnici Land Rover hanno quindi scelto di scaricare l’aumento di lunghezza interamente sulla zona posteriore, incrementando lo sbalzo e sacrificando l’angolo di uscita, che rispetto alla Defender 110 passa da 40 gradi a 28,5 gradi. Tutti gli altri valori cari ai fan dell’offroad rimangono immutati rispetto alla versione corta: angolo di attacco di 38 gradi, altezza da terra massima di 29 centimetri e profondità di guado di 90 centimetri. 

Questa scelta tecnica, inoltre, ha permesso di creare un vano di carico a prova di spedizione: nella configurazione a 8 posti l’auto offre fino a 2.291 litri di volume utile con la seconda e terza fila ripiegata, 1.232 litri abbattendo solo la terza fila e 389 litri con tutti gli 8 sedili in posizione.

Le motorizzazioni

La Land Rover Defender 130 è disponibile con motorizzazioni benzina e diesel, tutte mild hybrid a 6 cilindri. Si parte dalla P300 che sfrutta un 3 litri da 300 cavalli e 470 newtonmetri di coppia, per poi passare alla P400, dove lo stesso propulsore da 3 litri eroga 400 cavalli e 550 newtonmetri di coppia.

Per quanto riguarda il diesel, l’auto può contare sulle 3.0 D250 da 250 cavalli e 600 newtonmetri e D300, con 300 cavalli e 650 newtonmetri. Niente propulsore V8, quindi, almeno per ora, ma le prestazioni non mancano di certo, visto che la P400 accelera da 0 a 100 in 6,6 secondi.

Tanta tecnologia

Sul fronte tecnologia la nuova Defender 130 offre di serie l’infotainment Pivi Pro con schermo tuchscreen da 11,4 pollici. Tra le varie funzionalità del software c’è anche la tecnologia what3words, che consente di navigare verso qualsiasi punto anche al di fuori della cartografia del navigatore (l’intero globo è stato suddiviso in microaree di 3 metri quadrati x 3), una funzione particolarmente utile quando si procede in offroad e fuori dalle strade battute. 

Come da tradizione Land Rover, la massima motricità in ogni condizione è garantita dalla trazione integrale intelligente iAWD, offerta di serie e dotata di Terrain Response per impostare la modalità di guida più consona al tipo di fondo stradale. Sulla Defender 130 sono standard anche le sospensioni elettroniche ad aria, che consentono di alzare e abbassare l’auto in base alle esigenze, e la trasmissione automatica a 8 rapporti ZF. Il listino della vettura non è stato ancora comunicato, ma ci si attende un prezzo superiore a quello della 110, che parte da 58.700 euro.