Mercedes, la danza della EQG (VIDEO).

26 Maggio 2022

Per la Mercedes Classe G gli effetti speciali sono all’ordine del giorno. La presentazione del concept EQG al Salone di Monaco 2021 ne ha annunciato l’arrivo in versione 100% elettrica, mentre in questi giorni Ola Kallenius, ceo del gruppo Mercedes-Benz, ha pubblicato un video in cui si vede un prototipo della Classe G a zero emissioni compiere letteralmente diversi giri su se stessa.

Sotto le note di “Quest for the West” di Adam Peters la Classe G si lancia in una serie di piroette degne di una ballerina. Una dote pensata per la versione elettrica della G-Wagen di cui potranno godere anche i fuoristradisti più incalliti e che permetterà a questo modello di liberarsi ancora più facilmente dalle situazioni più difficili.

Un motore per ciascuna ruota 

“L’inversione a G”, così la chiama Kallenius, non è solo un effetto speciale ma sarà realmente disponibile sulla nuova Classe G elettrica che arriverà entro il 2024. Il trucco è possibile grazie alla presenza di un motore elettrico installato su ogni ruota che attraverso l’elettronica viene controllato in maniera indipendente da tutti gli altri. “Ognuno di voi conosce bene questa mossa: è la stessa che si può compiere con gli sci o lo snowboard”, continua Kallenius spiegando che questa nuova funzionalità “sarà disponibile solamente per l’uso in fuoristrada”.

Un guanto di sfida diretto al “Crab Mode” di Hummer che consentirà al fuoristrada americano atteso nel 2024 di muoversi in diagonale proprio come un granchio sfruttando le ruote posteriori sterzanti. 

L’inversione a G è solo una delle innovazioni che arriveranno sul fuoristrada tedesco, altre riguarderanno la chimica delle batterie utilizzate. “Con il nostro parnert Sila Nanotechnologies stiamo facendo enormi progressi nel campo della chimica delle celle per fornire una maggiore densità di energia agli accumulatori. Saremo in grado di fornire una potenza significativamente maggiore in un pacco molto più piccolo”.

Il silicio fa la differenza 

Si parla di oltre 800wattora per litro a livello di celle, ovvero fino al 40% in più rispetto allo standard di mercato attuale grazie alla realizzazione dell’anodo in silicio. Una volta immesso sul mercato, il nuovo accumulatore sarà offerto su una versione “Range Extended” della EQG che dovrebbe arrivare entro il 2024.

Secondo quanto dichiarato da Robert Lesnik, capo del design degli esterni di Mercedes-Benz, la Classe G elettrica sarà molto vicina nello stile e nei contenuti alla concept EQG svelata l’anno scorso. “Avrà contenuti altamente innovativi, ma non sarebbe stata una cosa giusta stravolgerne il design che è uno degli elementi più importanti di questo mito, rimasto fedele a se stesso per 43 anni”.