Renault: Ipo da 10 miliardi per l’elettrico.

7 Novembre 2022

Renault punta a raggiungere una valutazione di 10 miliardi di euro nella futura offerta pubblica iniziale della sua divisione elettrica Ampère. A riferirlo alla testata Bloomberg è una persona informata dei fatti, rimasta anonima. In merito ai futuri piani della Casa si attendono maggiori informazioni l’8 novembre, in occasione del Capital Market Day.

Due entità separate

Il ceo di Renault Luca de Meo ha dichiarato negli scorsi mesi di voler scorporare la produzione di veicoli elettrici e quella di modelli endotermici, dando vita a due entità separate (chiamate rispettivamente Ampère e Horse).

Per la business unit elettrica si starebbe quindi preparando un’Ipo su Euronext Parigi, che la Casa avrebbe programmato per il prossimo anno. In base alle prime stime del brand la quotazione in Borsa di questa divisione potrebbe raggiungere una capitalizzazione di circa 10 miliardi di euro, ovvero superiore a quella attualmente posseduta dall’intero gruppo Renault (9 miliardi di euro).

I partner 

Nella divisione elettrica della Casa francese potrebbe poi confluire un investimento da parte di Nissan, all’interno di un più ampio ripensamento dell’Alleanza, che vedrebbe Renault ridurre nel tempo la propria partecipazione nel costruttore giapponese al 15% dall’attuale 43%, mentre Nissan destinerebbe ad Ampère da 500 a 750 milioni di dollari per una quota azionaria di circa il 15%.

Le attività legate ai motori endotermici e ibridi dovrebbero, invece, essere gestite in partnership con la cinese Geely, che potrebbe arrivare a detenere fino al 50% della nuova divisione.