Royal Enfield Super Meteor 650, pezzo pregiato.

7 Dicembre 2022

La nuova Super Meteor 650 di Royal Enfield si può includere fra le “cruiser” di media cilindrata. Come consuetudine della casa anglo-indiana, è modello dall’elevato fascino, che richiama lo stile tradizionale delle moto di qualche anno fa, in cui il serbatoio sagomato “a goccia” è il principale elemento estetico. Mentre ci si aspetta che il prezzo di vendita – ancora non comunicato – sia di quelli super accessibili, del buono standard qualitativo si può già parlare diffusamernte.

Motore rodato

La moto è realizzata attorno al motore bicilindrico parallelo da 648 centimetri cubici, l’unità raffreddata ad aria e olio ormai più che collaudata, visto che sui modelli Interceptor e Continental GT è montata dal 2018.

Alimentato a iniezione elettronica, il propulsore sviluppa 47 cavalli: potenza quanto basta per rendere la guida piacevole senza preoccuparsi di gestirne gli effetti; la coppia motrice è di 52,3 newtonmetri a 5.650 giri al minuto, valori che preannunciano un’erogazione a quei regimi intermedi che sono sinonimo di facilità di guida.

Ruota anteriore di 19 pollici, la posteriore di 16, caratterizzata da un invitante assetto basso e lungo, la Super Meteor 650 ha una generosa sella a due piani, su cui il pilota siede a soli 740 millimetri da terra; l’ergonomia si presenta favorevole a viaggiare anche per lunghi tratti, coi comandi disposti a distanze favorevoli all’utilizzo. Quelli a pedale sono leggermente avanzati, mentre il manubrio largo è appena arretrato. Il serbatoio può contenere 15,7 litri di benzina, al 90% di riempimento la moto pesa 241 chili, quanto molti maxi scooter in circolazione.

Bassa di baricentro, il telaio tubolare in acciaio creato da Harris Performance ha i tratti in vista che seguono la linea allungata delle sovrastrutture. Le ruote sono in lega, la forcella adotta gli steli rovesciati di diametro 43 millimetri, nonostante le scelte siano proprie di moto ritenute contemporanee, la Super Meteor 650 rispetta il suo aspetto “vintage”, immagine sottolineata dal classico doppio ammortizzatore, che è regolabile nel precarico.

Anche Grand Tourer

I freni a disco sono uno per asse, sull’anteriore misura 320 millimetri, sul posteriore 300, le pinze a doppio pistoncino flottante sono Bybre: l’Abs è a doppio canale. I fari sono a Led, la strumentazione, tradizionalmente a doppio quadrante circolare, integra il sistema di navigazione “Turn-By-Turn”, c’è la presa di ricarica Usb.

La versione “standard” delle Royal Enfield Super Meteor 650 sarà disponibile da primavera prossima in cinque colorazioni mono e bicolori, la Grand Tourer sarà proposta invece nei colori rosso e blu.