Vent Derapage e Baja, 125 on e off-road.

30 Giugno 2022

La Vent è un’azienda relativamente nuova, ma essendo “emanazione” di un’altra realtà industriale (Moto Spa nata nel 1983), è forte di una lunga esperienza motociclistica, soprattutto nel fuoristrada. Il suo stabilimento di Introbio (LC), in Valsassina, copre 6mila metri quadrati, nei quali produce modelli da 50 a 125 centimetri cubici di generi “motard” e “enduro”.

Per la stagione in corso, sono due le novità Vent, entrambe di cilindrata 125, con motore a ciclo 4 tempi e disponibili nelle versioni con telaio acciaio e alluminio (che adottano l’acronimo RR): sono la Derapage e la Baja e rappresentano il percorso di crescita continua dedicata non solo ad un’utenza di giovani oltre 16 anni, ma per le caratteristiche tecniche e le dimensioni possono essere moto adatte anche ai motociclisti adulti.  

Misure in crescita

La linea e le sovrastrutture della Baja e la Derapage riprendono gli stilemi del mondo “off road” e del “supermotard”. Rispetto ai precedenti modelli, cambiano le misure, allungando e allargando le moto di 30 millimetri. Il telaio ha perciò un nuovo disegno, sia per dare stabilità dinamica sia per aumentare il comfort di guida, anche col passeggero. La forcella RSV16 ha steli di diametro 41 millimetri, assieme al monoammortizzatore, hanno ricevuto una nuova taratura, mentre i freni adottano dischi a profilo “wave”, da 320 millimetri all’anteriore e 220 al posteriore.

Omologate Euro5, la Baja e la Derapage utilizzano un motore Minarelli a fasatura variabile (sistema chiamato Variable Valve Actuation) e la frizione antisaltellamento, mentre una nuova testata contribuisce a rendere ottimale la combustione, migliorando l’erogazione di potenza e diminuendo i consumi.

Si possono guidare con la patente B, e sono già sul mercato con prezzi di 5.090 euro, per quelle con il telaio in acciaio, e di 5.790 per le versioni RR.