Volkswagen: elettriche a tutta grinta.

27 Ottobre 2022

Volkswagen accelera sull’elettrico: dopo aver annunciato per voce di Thomas Schäfer, ceo passenger cars, la volontà di introdurre 10 nuovi veicoli a batteria sul mercato internazionale nei prossimi 4 anni, tra cui la “piccola” ID.2, il costruttore tedesco è intenzionato anche a trasformare entro la fine del decennio il sottomarchio “R Performance” in un brand sportivo di sole auto a zero emissioni, molte delle quali sarebbero già in fase di sviluppo.

“Stiamo valutando diversi concetti e possibilità e offriremo solo modelli R che soddisferanno i nostri requisiti”, precisano da Wolfsburg, ribadendo che il futuro di R sarà comunque “solo e soltanto elettrico”.

Dalle competizioni ai modelli di serie

L’azienda al momento non ha tuttavia rilasciato alcune informazioni riguardo alle elettriche a tutta grinta che andranno ad arricchirne la gamma. Tranne il fatto che queste riceveranno alcune tecnologie già sperimentate su diversi prototipi da gara, tra cui il velocissimo ID.R da 493 chiloWatt (671 cavalli) che detiene il record di Pikes Peak dal 2018. Oltre a disporre di una ricarica rapida con velocità di picco superiori ai 150 chiloWatt.

Dai modelli ID alla Project Trinity

È però ipotizzabile che le prime auto con la spina a fregiarsi sulla carrozzeria della sedicesima lettera dell’alfabeto saranno gli attuali modelli ID, la versione R della ID.4 è stata tra l’altro già annunciata lo scorso anno dal capo della ricerca e sviluppo Thomas Ulbrich. Cui seguiranno uguali varianti delle attese ID.Aero e Project Trinity.

Una nuova era

Lunga poco meno di 5 metri e prevista dopo il 2025, la ID.Aero andrà a competere in primis nella categoria con la Tesla Model 3. Mentre la Project Trinity, annunciata come un’elettrica rivoluzionaria, dovrebbe debuttare nel 2026 e aprirà una nuova era per il marchio impiegando la piattaforma Scalable Systems Platform (SSP) del Gruppo che tra i vantaggi permetterà di personalizzare e aggiungere nel tempo funzioni all’auto attraverso aggiornamenti OTA.

Riguardo alle varianti elettriche R di Golf, Tiguan e T-Roc, c’è invece da aspettarsi che queste verranno proposte solo se i modelli riceveranno in futuro delle eredi a batteria.